Nuove deleghe per gli assessori di San Vincenzo

Nuove deleghe per gli assessori di San Vincenzo

Nella seduta del Consiglio Comunale del 12 settembre il Sindaco Alessandro Bandini ha comunicato allassemblea ladozione del provvedimento sindacale che ridefinisce le deleghe ai quattro assessori che compongono la Giunta sanvincenzina:

Con il provvedimento n.50 del 7 settembre scorso, infatti, il Sindaco ha deciso di distribuire equamente le deleghe tra i componenti della Giunta confermando, inoltre, la carica di Vice Sindaco a Maria Favilla.

'Ho ritenuto opportuno confermare alcune deleghe ai miei assessori e, allo stesso tempo, ho deciso di apportare alcune modifiche che sicuramente consentiranno a tutta la Giunta di poter continuare a lavorare efficacemente e in completa sinergia e collaborazione, così come fatto fino ad ora.

Queste modifiche sono scaturite anche dalla riorganizzazione generale della macchina comunale seguita allarrivo del nuovo dirigente, proveniente dal comune di Livorno, il Dottor Nicola Falleni.

La nuova macrostruttura è stata suddivisa in tre aree sotto la diretta responsabilità di altrettanti dirigenti: l'area Governo del Territorio  Ambiente - Suap di cui è dirigente il Segretario Generale Dottor Salvatore De Priamo, larea Servizi alla Persona e Affari Generali con il dirigente Dottor Roberto Guazzelli e larea Servizi Finanziari  Qualità e decoro urbano  Patrimonio  C.U.C. sotto la responsabilità del Dottor Nicola Falleni.

All' interno della Giunta Comunale il Vice Sindaco Favilla manterrà le stesse deleghe avute fino a questo momento ossia cultura, servizi educativi e politiche sociali; lassessore Roventini continuerà ad occuparsi di urbanistica, edilizia e sviluppo economico mentre lassessore Russo si occuperà di bilancio, patrimonio e infrastrutture, politiche dellambiente e del mare.

L' assessore Malfatti, infine, avrà le deleghe per turismo, qualità e decoro urbano, comunicazione istituzionale e servizi informatici.

La novità, rispetto alle precedenti deleghe, è la divisione della delega dei lavori pubblici in due parti distinte, qualità e decoro urbano e patrimonio. Ho ritenuto opportuno operare questa distinzione perché ritengo che la qualità e il decoro urbano, così come la tutela del patrimonio comunale, siano due parti fondamentali della vita cittadina e voglio che ognuno di questi due aspetti sia seguito singolarmente da un assessore. 

L' assessore Malfatti si occuperà di qualità urbana e decoro, un aspetto che è legato strettamente al turismo, allaccoglienza e alla promozione turistica e ai servizi offerti.
L' assessore Russo concentrerà, invece, il suo impegno sulla tutela del patrimonio comunale avendo già tra le sue competenze la delega al bilancio dell'ente."

 

  • Piombino


ULTIME